martedì 30 aprile 2013

Bella scoperta


Oggi ho scoperto il leone più bello di Milano.
L'ho trovato in un posto che non poteva essere altrove.
Appena posso, torno.

lunedì 29 aprile 2013

Notturno


Questa è quasi la mia via. Di per sé, è squallida.
Così appariva ieri sera sotto la pioggia. Che ormai è una tortura.

Questo il mistero: ieri sera, sotto la pioggia, la mia via mi sembrava tanto bella...

domenica 28 aprile 2013

Esoterismo peloso


La mia gatta è una calico a tre colori, ma questi colori nella sua pelliccia si incontrano soltanto a due a due.
Rare eccezioni sono visibili sulle zampe, più che altro, e sulla spalla destra.
Qui, il bianco il rosso e il nero convergono molto chiaramente.
E molto significativamente.
Il significato in effetti mi sfugge, ma so che la spalla destra della Mizzi è un punto profondamente mistico, oltre che morbido e selvatico.

sabato 27 aprile 2013

Fenomenologia del merlo 2


Tra i rami spogli i merli sono note musicali
che diventano più brevi quando aprono le ali.

sabato 20 aprile 2013

Tra le due piogge


Ha ripreso a piovere.
Ma sembrava estate, fino all'altroieri, e nell'interregno di bel tempo è esplosa una quantità mai vista di erbe e fiori nei prati del parco, e persino nelle aiuole più minuscole dei marciapiedi, intorno ai piedi degli alberi.
Gli occhi affondavano nella verzura come dita tra i capelli.
(Immaginando che i capelli siano folti)

giovedì 18 aprile 2013

Gastone


Gastone è il gatto della Michela.
Anche con lui avevo problemi di socializzazione.
Ha sempre ricevuto più affetto e rispetto di me.
E non gliela perdono.

mercoledì 17 aprile 2013

Il capo


Se mi danno un ufficio con la finestra tonda faccio il capo.

Poi, passo tutto il giorno a guardare la finestra.

domenica 14 aprile 2013

Paura

Mi è stato detto che postare sul mio blog una mia foto può essere molto pericoloso, per me.
D'altronde io dovrei saperlo bene, visto che inconsapevolmente ho vissuto per anni sotto la minaccia di una psicopatica che voleva uccidermi. 
Ma poi l'ho scoperto, e adesso ne sono consapevole.

Quindi, ho sostituito la foto della mia faccia, poco più sotto, e qui pubblico questa.


Provate a riconoscermi, se ci riuscite.

Il premio

Avete fatto bene a non giocare.
Questo avreste vinto.


Tubo certificato di Bosa.

martedì 9 aprile 2013

domenica 7 aprile 2013

Adunata!


L'unico che io abbia davvero scelto di comprare è l'Orso Dugongo in alto a destra. Ero già abbastanza cresciuta, in verità
Per il resto, mi sono stati regalati.
Insomma, è vero, alcuni me li sono fatti regalare. Anche tramite raccolta punti. Sempre, comunque, in età matura.
Irrinunciabili sono quelli che ho trovato per terra. Non posso resistere ai peluches dispersi o abbandonati. Qualche mese fa stavo per perdere treno e bagagli, pur di salvarne uno. Ma sono stata ragionevole - come al solito - e l'ho lasciato solo, alla stazione di Verona, sul bordo del binario 7.

Quelli che ci sono, stanno distribuiti per casa, in postazioni estetico-strategiche. Si riuniscono quando è ora di fare il bagno. Oramai devo fare due lavatrici.

All'incirca una volta ogni tre anni.

Un fiore per me


Un omaggio del Caso, che ho trovato in fondo alla padella.

venerdì 5 aprile 2013

mercoledì 3 aprile 2013

Era una casa molto carina


Ci passo davanti quasi ogni giorno per andare al lavoro, e ogni volta le lascio gli occhi addosso.
Chissà cosa ha spinto i vecchi proprietari ad andarsene: troppo forte il rumore dei treni che han preso a passare al di là del muro, troppa la ruggine dei binari che entrava in camera da letto, troppo brutte le case popolari che sono sorte tutt'intorno, per non parlare dei nuovi vicini.
Così l'hanno lasciata, ma non abbandonata, perché il tempo l'ha cambiata in peggio senza devastarla, e la fetta di giardino sul davanti è selvaggio, non scabroso, e il cortile sul retro, coi suoi rustici e i fienili, è deserto e polveroso, ma senza scandalo.
In effetti c'è un passo carraio ancora attivo, che porta nel cortile. Ma io non li ho mai visti, gli eredi, venire e entrare per arginare il peggio.
Quindi, ogni volta che le giro intorno me la guardo tutta, e col pensiero entro nelle stanze buie e polverose, corro per i pavimenti con i topi, mi appendo coi ragni agli stucchi dei soffitti, e ricordo i tempi in cui avrei voluto comperarla, questa casa, insieme ad un'amica - un piano per ciascuna, a ciascuna il proprio nucleo familiare. 
So che ai treni mi sarei anche abituata.
E la ruggine nel letto forse è un prezzo ragionevole da pagare, pur di vivere nella casa più bella di Milano.

martedì 2 aprile 2013

prova prova prova


Non ho resistito: qualche giorno fa mi sono comprata una macchinetta nuova, anche se proprio non ne avevo bisogno.
Comunque, tagliando corto: oggi l'ho portata al parco per provarla.
Mi pare che coi gialli siamo a posto.

lunedì 1 aprile 2013